Anche se sai…

Nadia

c’è trambusto a casa mia, ci sono molte persone che ho conosciuto, nessun familiare…nella confusione un ragazzo che in un altro sogno era sotto forma di toro-cane e mi salutava affettuosamente prima della partenza (nella realtà lo consideravo falso ma innocuo), mi chiede di dargli una mano letteralmente, io gliela do e nel frattempo gestisco altre due cose parlando con altri perché stiamo organizzando delle cose della festa…e quando mi giro perché il ragazzo mi ha detto “grazie della mano” in realtà mi aveva fatto fare cose oscene e sento una sensazione di morte interiore, come se non potessi più pensare né provare emozioni…mi pongo tipo delle domande “ma non ti sei accorta?”, ma la sensazione della risposta non arriva…

nel sogno di ieri sono in un appartamento e fuori stanno facendo un concerto in una stanza stanno facendo festa e c’è anche una persona che sogno non spesso ma giù di lì – chiamo I., io invece di festeggiare vado come chiamata in una stanza dove c’è un amico di I. che mi ha sempre dato una sensazione di diffidenza quando non di viscidume, è disteso sul letto come morto, poi si muove e mi dà degli ordini carino carino, ma come lo tocco muore. Mi sento strana perché pensavo di sottomettermi e invece mi trovo ad averlo annientato con un tocco, come se avessi un potere spontaneo di cui non ne sono consapevole. Però non torno nell’altra stanza, divento un po’ catatonica… qualcuno mi viene a chiamare e io dico che voglio stare nella stanza buia, tra me penso “ritorno di là se mi viene a chiamare I.”, poi penso che questo è un atteggiamento infantile, ma non riesco a muovermi dalla stanza…

Commenta questo Sogno

*

sogni nel sonno

incubi

sogni belli

sogni in veglia

progetti

visioni