Sogno orribile

Nadia

Sarà che ieri sera stavo guardando un horror, ma stanotte ho sognato il mio peggior incubo!
Visto che dico che mia madre non è morta perché era già morta – e i morti son morti che siano di qua o di là, ho sognato che era ancora presente fisicamente! Con la morte interiore da distribuire qua e là. Il tutto comincia con me che guardo nei miei cassetti e vedo che non ci sono i miei vestiti, ma vestiti che non mi piacciono e un po’ da mercato dell’usato. Vado in cucina e trovo lei che rassetta il frigorifero, visto che è tornata. Non mi ricordo tanto bene, ma fatto sta che lei fa e dice delle cose verso cui sento che devo difendermi perché vuole distruggermi con la sua vocina da bontà incarnata, allora le rispondo per le rime cercando di inculcarle un po’ di rispetto nei miei confronti, ma sfocio nelle parolacce pesanti (quelle che uso per scacciarla dalla mente quando ho brutti ricordi suoi) con l’augurio che torni nella tomba visto che da quando non c’è sto mille volte meglio. Lei sorride e capisco che le ho dato il via libera per fare la povera vittima col papino e, da copione, raccontare la sua versione della mia immensa cattiveria e blabla nei suoi confronti. Ovviamente il più suo che mio padre le dà corda, forse più per indifferenza che per interesse e io sento come una pressione psicologica e un sadismo verso cui non posso fare nulla. Provo a ritornare in camera e a trovare vestiti che mi piacciano e che mi stiano bene tra quelli che vedo nel cassetto. Bene o male trovo tre capi nuovi, ma non sono i tre capi nuovi che avevo preso io, anzi, che mi aveva regalato il mio fidanzato del sogno (in realtà è un amico e basta) – sono tre capi che aveva comprato lei (nella realtà mi comprava vestiti che a me non piacevano minimamente). Poi mi sveglio…be’, non so ma mi ha calmata nel sentire che avevo la pelle morbida perché ieri sono andata al mare e poi ho pensato a quel mio amico. Però non è possibile che la morte che è riuscita a cacciarmi a forza dentro abbia ancora potere, perché non se ne brucia da sola all’inferno visto che se l’è scelto, ha già fatto i suoi danni sopra cui non ha fatto altro che mettere alibi, che li paghi lei.

Commenta questo Sogno

*

sogni nel sonno

incubi

sogni belli

sogni in veglia

progetti

visioni