Confusione tra persone

Nadia

Ieri stavo tornando da un esame e un tipo mi ha salutata. Era in divisa da lavoro, camicia blu e pantaloni scuri intendo, mi sono girata, l’ho guardato, non ho riconosciuto nessuno e non ho risposto al saluto, aspettavo che mi dicesse “sono XXX, non ti ricordi?” o cose simili, altrimenti per me era solo uno maleducato di quelli che ti dicono qualcosa sono perché sei un po’ scoperta.
Stanotte ho fatto un sogno stranissimo. Ero in un luogo con giardino, ristorante, stanza con dei giochi, stanza per riposare, lavanderia… Era molto alla mano, ho fatto delle conoscenze nella cucina del ristorante e ogni tanto aiutavo, ad esempio ho portato la spazzatura fuori (fuori significa che sono passata in un giardino bellissimo, di quelli di villette di campagna, abbandonati, con muretti e un cancello grande e lavorato con gusto… un po’ come la casa di campagna di mia nonna, che era di famiglia nobile decaduta), quando ho visto il giardino ha spirato una brezza e mi sono sentita bene. Sono tornata dentro. C’era un tipo, moro, assomigliava ad un pugliese anche simpatico che avevo conosciuto per un lavoro in un camping, e questo continuava a seguirmi, a dirmi che dovevo stare in sua compagnia, che dovevo seguirlo… Io cercavo di sbolognarmelo, prima con le buone, poi con maniere più esplicite. Ad un certo punto sbatto la spalla contro quella di un ragazzo, ovvero il tipo di cui ho parlato all’inizio, e gli dico: “Tu l’altro giorno mi hai salutata, ma non so chi sei”, e lui: “Ho capito, ti sbagli, stati parlando di un nostro collega che ora non c’è. Forse gli assomiglio un po’, ma ti accorgerai che non è così”, e infatti lo focalizzo meglio ed è come se lui cambiasse un po’ fattezze. Sento che mi è amico e ci capita di avere contatti affettuosi come degli amici o dei fratelli. Gli dico che qualcuno mi sta seguendo e vuole portarmi via, mi dice che posso stare nelle cucine e che se qualcuno che disturba entra non c’è problema loro lo obbligano a farlo uscire. Questo tipo moro torna e inizia a cercarmi… Io inizio a fare confusione, scambio il mio amico (che ha i capelli castano chiaro ed è longilineo) per questo qui (che ha i capelli neri ed è un po’ tarchiato) e viceversa, per cui dal mio amico una volta scappo chiedendogli chi è veramente, mentre una volta dal moro non scappo pensando che siamo amici… Seguono scene che sembrano vere, cerco di nascondermi in alcuni luoghi, anche chiudermi in un bagno, ma il moro riesce in qualche modo a ingannare alcune lavoratrici che stiamo solo giocando “a nascondino”, che stiamo insieme e che io gli voglio bene, mentre non è così.
Non è che sia particolarmente interessante, ma mi ha lasciato qualcosa…!

Commenta questo Sogno

*

sogni nel sonno

incubi

sogni belli

sogni in veglia

progetti

visioni