Il Vampiro

EleonoraB91

Mi trovo in una bellissima camera vittoriana, in un letto a baldacchino rosso. Un rumore mi sveglia all’improvviso, e mi alzo accendendo una candela del candelabro che avevo sul comodino, dirigendomi verso la porta della stanza. La notte fuori è tempestosa, e può essere stato benissimo un tuono o lo sbattere della pioggia sulla finestra. Apro la porta della camera e fuori nel corridoio vedo una figura maschile in ombra, alta e con un mantello nero. Rimango come ipnotizzata da questa specie di ombra misteriosa, e non riesco quasi più a muovermi. (altro…)